• Lun - Ven dalle 9:00 a 19:00

  • Via Atto Vannucci, 13 - 50134 Firenze

  • 055241106 - 348 6936286 

Amelia La Malfa Articoli

Diete low-carb

Le diete a basso contenuto di carboidrati derivano principalmente dall’ipotesi che l’abbassamento dell’insulina, ormone chiave che produce uno stato anabolico di accumulo di grasso, migliora la funzione cardiometabolica e induce la perdita di peso. Questo approccio è stato chiamato modello insulina- carboidratro. Gli studi hanno dimostrato che i piani alimentari a basso contenuto di carboidrati […]

Farina di mandorle

La farina di mandorle si ottiene macinando delle mandorle sgusciate e pelate. Ciò che distingue la farina di mandorle dalle altre farine, è che la prima si ottiene solo macinando le mandorle (conservando le caratteristiche nutrizionali), mentre le altre farine sono a base di grano oppure altri cereali. Vediamo ora alcune ricette che puoi preparare […]

Pressione alta: un aiuto dal cioccolato fondente.

Venti grammi di cioccolato fondente al giorno, toglie la pressione alta di torno. Tutto grazie ai flavonoidi, potenti antiossidanti, di cui il cioccolato fondente è ricco. A suggerirlo sono i risultati di una ricerca condotta in Portogallo, all’Istituto Politecnico di Coimbra, e pubblicati su Nutrition.   I ricercatori hanno preso in esame 30 adulti sani […]

I semi aromatici

Semi di Cumino Contengono una buona componente di olio essenziale, proteine (17,8%), grassi (22,3%), carboidrati (33,7%), flavonoidi (con azione antiossidante e antinfiammatoria), mucillagini (fibre utili per l’intestino). In cucina sono spesso usati per miscele di spezie, salse, piatti a base di cuscus, verdure e carne. Sono digestivi, antispasmodici, ipoglicemizzanti, oltre ad essere indicati in caso […]

I benefici del peperoncino per la salute di cuore e cervello

Oltre a insaporire le pietanze con il suo gusto piccante, il peperoncino è una vera e propria bomba di salute. Utilizzare abitualmente questa spezia in cucina (circa 4 volte a settimana) riduce il rischio di morte per infarto del 40% e per ictus di oltre il 60%. Inoltre riduce del 23% il rischio di morte […]