• Lun - Ven dalle 9:00 a 19:00

  • Via Atto Vannucci, 13 - 50134 Firenze

  • 055241106 - 348 6936286 

Evviva i fichi !

Durante tutti i mesi estivi l’albero del fico regala dei frutti gustosissimi, ricchi di benefici e dalle mille proprietà nutritive.

 

I fichi che vengono raccolti nel mese di maggio chiamati anche fioroni, sono più grandi di quelli raccolti nel mese di settembre, chiamati fichi veri. Esistono oltre 150 varietà di fichi, bianchi, marroni, viola, verdi e neri, ma dal punto di vista commerciale i più importanti sono: Fico nero Fico piuttosto asciutto e zuccherino, risulta essere il meno delicato. Fico viola Il più succoso, dolce, molto delicato. Fico verde Il più comune, è succoso e ha buccia sottile. In Italia la regione con la maggiore produzione di fichi è la Puglia.

 

I fichi sono frutti dagli effetti lassativi, ricchi di acqua, fibre e sali minerali, oltre ad essere una buona fonte di vitamine: soprattutto vitamina B, vitamina A e vitamina C. Inoltre, le mucillagini contenute al suo interno, li rendono digeribili oltre a favorire l’assorbimento dei nutrienti.

 

Proprietà nutritive dei fichi

Un valido aiuto per l’intestino: chi soffre di stipsi o intestino pigro può fare ricorso ai fichi, dalle proprietà lassative dovute alle fibre, alla lignina e alle mucillagini che lo compongono. L’ideale sarebbe mangiarne uno al mattino prima di colazione.

Apportano energia:per questo sono consigliati anche a bambini, anziani e donne incinte. Donano molta energia grazie agli zuccheri che contengono e che sono facilmente assimilabili, dando un effetto energizzante immediato.

Benefici per l’apparato cardiocircolatorio: i fichi sono frutti ricchi di potassio che aiuta a tenere sotto controllo la pressione arteriosa, inoltre sono poveri di sodio che, al contrario può essere dannoso, e favorire l’ipertensione. Ciò apporta anche benefici al cuore.

Utili contro le infiammazioni: mangiare il frutto aiuta a lenire le infiammazioni delle vie urinarie, e quelle legate a gastriti e infiammazioni polmonari

Aiutano la digestione: i fichi contengono degli enzimi che favoriscono la digestione aiutandoci ad assimilare meglio i cibi. Inoltre, il contenuto di prebiotici aiuta anche il benessere dell’intestino combattendo il gonfiore addominale, soprattutto i i fichi fioroni che maturano all’inizio dell’estate che hanno proprietà drenanti e aiutano in caso di stipsi.

Benefici per le ossa: i fichi contengono molto calcio che, unito ad altri minerali come magnesio e potassio, è utile a prevenire l’osteoporosi e anche a mantenere sani e forti i denti. vitamina A ed i minerali apportano benefici alle ossa.

Consigliati in gravidanza: forse molti non lo sanno ma, i fichi freschi, possono essere mangiati in gravidanza grazie all’apporto di calcio che donano alla mamma, ma che aiuta anche a rafforzare la spina dorsale del piccolo che dovrà nascere.

Pelle e vista: i fichi hanno proprietà benefiche anche per la nostra pelle e per la vista grazie soprattutto alla vitamina A, ma anche ad alcuni minerali come ferro, calcio e potassio.

Antiossidanti: contengono polifenoli che conferiscono ai fichi proprietà antiossidanti proteggendo le cellule dai danni dei radicali liberi e aiutando anche a prevenire

Proprietà nutrizionali: anche se i fichi sono molto dolci hanno un contenuto calorico non troppo eccessivo: 74 calorie per 100 grammi. Ma le calorie salgono per i fichi secchi: 227 per 100 grammi.

Controindicazioni

I fichi devono essere consumati con moderazione dalle persone obese e da chi soffre di diabete a causa degli zuccheri contenuti nel frutto che possono favorire l’aumento di peso e, nei diabetici, della glicemia. Inoltre i fichi contengono ossalati che lo rendono un frutto non consigliato a chi soffre di calcoli ai reni o alla cistifellea

Tags:
Categories:

Zucca ,tutte le proprietà benefiche per la salute

zuccaLa zucca è uno dei frutti più belli e versatili che ci regala l’autunno. Appartenente alla famiglia delle cucurbitacee, si semina in primavera, matura in agosto e si gusta soprattutto in questi mesi, quando le tradizioni che celebrano l’arrivo dell’autunno e la ricorrenza di Halloween la vedono intagliata e trasformata in lanterna, a decorare le nostre case. Ortaggio che si presta a moltissime ricette, la zucca possiede numerose proprietà nutritive.

 

Contro stanchezza e stitichezza

La zucca è ricca di acqua, vitamina C, fibre e sali minerali, fra cui potassio, calcio, fosforo, zinco, selenio, magnesio: è quindi un’alleata contro stanchezza e stitichezza. La presenza di fibre, inoltre, favorisce il senso di sazietà riducendo l’assorbimento di zuccheri nel sangue.

Azione antiossidante e protettiva

Grazie al contenuto di beta-carotene e flavonoidi, che agiscono a livello gastro-intestinale, la zucca combatte l’invecchiamento cellulare, protegge il sistema immunitario e svolge un’azione antiossidante.
Una ricerca  della Finlandia Orientale, diretta dal dottor Karrpi e pubblicata su “Nutrition, Metabolism and Cardiovascular Diseases” ha evidenziato che la zucca, grazie al betacarotene, protegge dalle malattie cardiovascolari, riducendo anche i decessi collegati.
Un altro studio  del Centro Nazionale di Ricerca (sezione Dipartimento di Farmacologia), diretta dal dottor Mosallamy e pubblicata sul “Journal of Medical Food”. Lo studio ha esaminato l’olio di semi di zucca, dimostratosi capace di ridurre la pressione arteriosa e, di conseguenza, ridurre lesioni al sistema cardiovascolare.

 

I benefici dei semi

L’azione antifungina della cucurbitina rende i semi di zucca preziosi nella cura dell’apparato urinario e in grado di contrastare l’insonnia grazie alla presenza di triptofano.

Effetto depurativo

Uno studio effettuato presso l’Università del Massachusetts ha riscontrato tra i nativi americani un’incidenza particolarmente alta diabete di tipo 2, ipertensione e obesità: un cambiamento che i ricercatori hanno messo in relazione con l’abbandono della dieta tradizionale, che un tempo vedeva tra i suoi alimenti principali la zucca. Questo ortaggio ha poche calorie e  secondo le indagini aiuta a contrastare il diabete e possiede un effetto depurativo.

Usi e versatilità

Un motivo del successo della zucca è la sua possibilità di essere conservata a lungo: intera, posta in un luogo fresco e asciutto, può durare per tutto l’inverno. La polpa invece può essere mantenuta in frigorifero solo per qualche giorno, avvolta nella pellicola trasparente; ma per essere conservata più a lungo si può congelare. Ma la spessa scorza della zucca può avere anche un uso culinario – decorativo: ben scavata e raschiata, è il contenitore più ideale per le ottime zuppe che si ottengono dalla sua polpa.

fonte Redazione InformaSalus.it

Tags:
Categories: