• Lun - Ven dalle 9:00 a 19:00

  • Via Atto Vannucci, 13 - 50134 Firenze

  • 348 6936286 - 055 241106

Back to school !

Con settembre finiscono le vacanze e si torna alle normali abitudini: gli adulti riprendono il lavoro e i bambini ricominciano con i loro impegni scolastici. L’attività intellettuale, benché faticosa, non comporta così tanto dispendio energetico come comunemente si crede: al rientro, dunque non serve aumentare le porzioni di cibo per compensare le ore trascorse dai figli a studiare. I ragazzi, infatti, bruciano molta più energia se corrono, vanno in bici o fanno lunghe nuotate, come succede in vacanza, che passando lunghe ore seduti a studiare andando a scuola in autobus e usando sempre l’ascensore. Per questo motivo i genitori pur impegnati e alle prese con i mille problemi della vita quotidiana, farebbero bene  a ricercare di non lasciare del tutto lo stile di vita dinamico che le vacanze hanno favorito spingendo se stessi e i figli a reagire alla sedentarietà e ad essere il più attivi possibile. E’ importante riservare in ogni giornata un momento per una gita a piedi o in bicicletta o un tempo dedicato ad un svago di movimento insieme ai figli. Una volta finita l’estate, poi, i ragazzi dovrebbero essere aiutati a mantenere la buona abitudine estiva di mangiare la frutta e la verdura fresca ogni stagione infatti offre prodotti interessanti e stuzzicanti, basta imparare a conoscerli e a prepararli. Attenzione infine a non raggruppare l’alimentazione’ quotidiana in pochi pasti troppo abbondanti che appesantiscono la digestione e il metabolismo e inducono alla sonnolenza: fare un paio di merende nel corso della giornata è una sana consuetudine. A metà mattina e a metà pomeriggio un frutto,uno yogurt, una piccola fetta di  dolce fatto in casa, una porzione di crackers o di biscotti possono risultare utili per mantenere viva e costante la concentrazione necessaria a studiare

Tags:
Categories:

Il Dieting ..cos’e’?

Il dieting: regime alimentare rigidissimo e fai da te per perdere peso in modo veloce e affatto salutare, che causa in loro il cosiddetto effetto jo-jo, ossia dimagrire e riprendere peso subito dopo con qualche chilo in più, sino ad arrivare a veri e propri fenomeni di obesità.

Il problema è che si vuole sempre un risultato rapidissimo. Al contrario di quanto si pensa, invece, una dieta che funzioni  non deve essere rigida e severa, ma “accettabile e gradevole” e  prendere in considerazione il lato emotivo e la gratificazione. Il dieting è causa di un comportamento esattamente contrario: il fisico si adegua all’enorme condizione di ristrettezza consumando meno calorie e non si raggiunge mai  il risultato tanto desiderato”.

Ecco alcune regole del mangiar bene … da seguire.. per allontanare la bilancia !

  • Mangia regolarmente, tre pasti al giorno, cominciando dalla prima colazione.
  • A tavola, usa prodotti di origine vegetale (frutta e verdura di stagione, legumi e cereali), privilegiando una produzione locale(a filiera corta). Le verdure possono essere utilizzate anche per creare invitanti primi e secondi piatti. Ricorda: 5 porzioni al giorno tra frutta e verdura.
  • Ad ogni pasto principale introduci una porzione di cereali e derivati (pane, pasta, riso, mais, patate),  prodotti integrali e a ridotto contenuto in grassi; non trascurare mai di aggiungere un piatto “cospicuo” di verdura cotta o cruda.
  • Non eccedere nel consumo di prodotti di origine animale quali carne, salumi e insaccati, latticini e formaggi: durante la settimana, a pranzo e a cena, alterna la varietà privilegiando la carne bianca, inserisci il pesce (ottimo quello azzurro!) 1-2 volte a settimana, le uova 1-2 volte a settimana e limita i formaggi a 2-3 volte a settimana.
  • legumi secchi o freschi (ceci, fagioli, lenticchie, fave, piselli) – alimenti che appartengono da sempre alla tradizione gastronomica italiana – possono dar vita, combinati con i cereali, a saporiti ed invitanti piatti unici: introducili nella tua alimentazione almeno due volte a settimana!
  • Preferisci l’olio extravergine d’olivasia per la cottura che come condimento a crudo; usa strumenti di cottura che consentono di  ridurre la quantità.
  • Ricordati di bere spesso: l’acqua di rubinetto va benissimo ma anche infusi o tisane non zuccherate.
  • Vivi una vita attiva: utilizza ogni occasione della tua giornata per muoverti di più.
Tags:
Categories: