• Lun - Ven dalle 9:00 a 19:00

  • Via Atto Vannucci, 13 - 50134 Firenze

  • 348 6936286 - 055 241106

La primavera al tempo del Covid 19

Sono arrivati i primi caldi primaverili e il nostro organismo, in misura diversa da individuo a individuo, ne sente gli effetti.

In questo tempo di quarantena e di inevitabile sedentarietà, avere delle buone abitudini è quanto mai fondamentale, soprattutto dal punto di vista nutrizionale. Per stare in forma e riconquistare il nostro quotidiano ecco alcuni suggerimenti.

E’ primavera, forse abbiamo una terrazza o solamente un balcone o ancora un angolo vicino ad una finestra dove possiamo consumare una colazione o uno spuntino, questo ci permetterà di attivare la Vitamina D, grande alleata del nostro organismo.

Per creare delle insalate gustose il suggerimento è di consumare o aggiungere alla verdura di stagione ravanelli, carote, finocchi, mele con succo di limone e arance, ma soprattutto una manciata di mandorle circa 30g al naturale o tostate. ricche di magnesio, Vitamina E e grassi buoni. Forniscono anche, come confermato da una recente ricerca dell’Università di Leeds (pubblicata su Nutrients ndr.), un’elevata sazietà che si prolunga nel tempo accompagnandoci al pasto successivo. Le mandorle si conservano inoltre a lungo, un ulteriore vantaggio per averne a portata di mano quando necessario.

Ancora qualche altro piccola proposta in più per cercare di regolare bene i ritmi della giornata e del corpo, riguarda l’esercizio fisico. Cercare di fare dell’attività fisica come yoga, stretching o corpo libero preferibilmente al mattino, aiuta ad affrontare al meglio la giornata. Proibito quindi alzarsi dal letto e mettersi subito al computer. Alla fine anche il sonno è importante: il consiglio è quello di andare a letto sempre alla solita ora.

Tags:
Categories:

Primavera in ritardo?Pensiamo alla prova costume

Per ritrovare la linea appesantita dopo i bagordi dell’inverno, circa il 70% delle persone segue delle diete fai-da-te basate su consigli letti o sentiti., rischiando delle conseguenze anche gravi alla propria salute e spesso senza ottenere dei risultati. A cosa bisogna prepararsi se si vuole un dimagrimento stabile senza effetti collaterali? Perdere peso richiede tempo e impegno.. La specie umana è sopravvissuta e si è evoluta grazie alla sua capacità di conservare le energie. Il grasso era la riserva attraverso cui si potevano superare i periodi di carenza di cibo .Per avere una buona forma fisica in vista della prova costume, è importante seguire un regime alimentare sano ed equilibrato ,evitando di cadere nella trappola delle diete lampo dell’ultimo minuto, e dedicare un po’ di tempo a una moderata attività fisica quotidiana. Ecco qualche suggerimento:

Evitare le diete drastiche e le diete fai da te:  rivolgersi al nutrizionista per scegliere il piano alimentare adatto alla propria persona, alle condizioni di salute e allo stile di vita.
Variare il più possibile gli alimenti nel corso della settimana. Appuntare il menu su un diario può essere di aiuto.
Non rinunciare a pasta e pane, se non espressamente consigliato. Preferire alimenti e cereali integrali. Alla carne rossa o bianca, prediligere pesce e legumi Consumare almeno cinque porzioni di frutta e verdura di stagione.
Ridurre l’apporto di sale e di condimenti ‘elaborati’ (come salse e creme): per insaporire le pietanze è preferibile usare olio extra vergine di oliva (meglio se  crudo), spezie, aceto,ecc.
Evitare  formaggi stagionati, salumi, insaccati e cibi in scatola che eccedono in sale e possono contenere conservanti
Limitare i cibi fritti. Per preparare ‘fritture leggere’ è preferibile usare olio extravergine di oliva da cambiare appena scurisce o si brucia.
Bere almeno due litri di acqua al giorno e ridurre notevolmente il consumo di bevande zuccherate
Evitare di sdraiarsi o di andare a dormire subito dopo aver mangiato.
Dedicare 30 minuti al giorno a una moderata  attività fisica. Salire le scale, camminare velocemente, fare una corsa leggera,  nuotare,andare in bicicletta , il movimento aerobico è un toccasana per la linea perché aiuta a bruciare calorie, ad assottigliare il giro vita e a tonificare la muscolatura di pancia, gambe e braccia.
Adottare uno stile di vita sano: evitare fumo,alcol e fast food e .Se possibile, coinvolgere amici e parenti,l’incoraggiamento e il sostegno aiutano ad affrontare le rinunce e gli impegni con più energia e minore sacrificioTuttavia non si può rimanere a dieta per tutta la vita. La dieta, così come è comunemente intesa, è  solo uno strumento per ricondurre al peso forma. Mantenerlo richiede che siate disposti a farvi un minimo di cultura in termini di alimentazione ,non è poi così difficile!
Tags:
Categories:

Primi caldi e tanta voglia di gelato. Quale scegliere?Come gustare il gelato perfetto

gelato 2Con il ritorno della bella stagione,con il piacere del sole e le giornate piu’ lunghe,io gelato torna protagonista  Parliamone con il dott.Andrea Ghiselli.

Possiamo dire che la nostra tradizione vuole che si consumi il gelato soprattutto nelle stagioni calde,  nel periodo che va dalla primavera all’autunno. In realtà è bene sapere che il gelato è un alimento sano, che non conosce stagioni: può essere tranquillamente gustato tutto l’anno. La stagione del gelato dura 365 giorni all’anno.

Certo è che, in queste giornate, mentre siamo impegnati nel lavoro, nelle incombenze domestiche o persi nel traffico cittadino, è facile immaginare il piacere di una passeggiata al sole, gustando un bel gelato, dolce e fresco, magari in compagnia…

 

Decido di fermarmi in un bar e acquistare un gelato .Mi avvicino al freezer .che presenta che presenta tanti prodotti diversi . Oggi le aziende offrono mille varietà possibili…tante dolcezze avvolte in confezioni colorate, gelati al cioccolato, alla frutta, con le nocciole, oppure freschi sorbetti o freschi ghiaccioli…stecchi, coni e coppette…qual è il gelato giusto per me? Quale scelgo?

Ogni gelato ha le sue caratteristiche nutrizionali: la scelta dipende soprattutto dalle calorie di cui necessitiamo nel momento della giornata in cui decidiamo di consumarlo. Ad esempio, se ho intenzione di sostituire il pasto con un gelato, posso farlo e concedermene uno sostanzioso e ricco, da 250-300 kcal. Stesso discorso nel caso di un giovane che ha appena praticato uno sport impegnativo, o che intende farlo a breve. Se invece desidero una merenda  ben digeribile e nutriente o se scelgo il gelato come dessert alla fine di un pasto equilibrato e completo, è bene che io ne scelga uno più leggero, da  100-170 kcal.

C’è un’età giusta per consumare il gelato confezionato?

Un buon gelato può essere gustato ad ogni età!  E’ un alimento sano e sicuro, adatto ai bambini, ai giovani, agli adulti e agli anziani. Vale il discorso già fatto sul fabbisogno calorico. Persino nel caso di regimi alimentari controllati è possibile scegliere il gelato più adatto a noi: leggendo l’etichetta del gelato confezionato, riceviamo tutte le informazioni che ci servono per compiere la scelta migliore. A seconda delle nostre esigenze, possiamo sceglierne uno con pochi zuccheri, con pochi grassi, persino senza lattosio. L’offerta è tale che non siamo costretti a rinunciare ai nostri gusti e siamo certi della qualità e della sicurezza del prodotto che stiamo consumando.

Via libera dunque, ricominciamo (semmai avessimo davvero smesso, con l’inverno…) a concederci un buon gelato senza sensi di colpa, gustandolo consapevolmente e con piacere.

fonte: Istituto del gelato italiano

Tags:
Categories: